Stampa 3D

La chiave di successo dei laboratori di nuova generazione è la possibilità di consentire agli studenti di toccare con mano i risultati delle tecnologie applicate ai materiali.

L’esempio più immediato è dato da stampanti e scanner 3D.

Questi strumenti permettono di realizzare modelli tridimensionali partendo da oggetti studiati o progettati dagli alunni. Tramite la creatività e la ricerca gli studenti si avvicinano a materie tecniche, artistiche e scientifiche, sviluppando problem solving, pensiero laterale, collaborazione e lavoro di gruppo.

Le stampanti 3D permettono di integrare nel curriculum scolastico metodologie didattiche innovative, avvicinando in modo moderno e coinvolgente lo studio di materie come chimica, biologia, tecnologia, disegno tecnico, arte e geometria.

Acquistare una stampante 3D non basta..

Non è sufficiente acquistare una stampante e del materiale di consumo per innovare la didattica nella scuola: è necessario educare insegnanti e studenti ad un uso consapevole e creativo degli strumenti digitali.

L’impiego di strumenti tecnologici in una attività didattica strutturata, pone il docente in un ruolo di mediatore. Il suo ruolo è vigilare su contenuti e strumenti, incentivando gli studenti alla collaborazione, il potenziamento delle competenze degli alunni eccellenti ed il recupero di quelli in difficoltà.

Il ragazzo si trova ad essere protagonista attivo del proprio percorso di crescita e non subisce passivamente la lezione, trovando un proprio ruolo nel processo di “produzione”

Dato questo cambio negli equilibri, è fondamentale che i docenti siano preparati sia a livello tecnologico che didattico.

Dadonet in collaborazione con i suoi partner organizza corsi personalizzati per i docenti. Per ulteriori informazioni sui nostri corsi, contattaci!

Dadonet | Information Technology: soluzioni personalizzate per le tue esigenze.