Seleziona una pagina

Reti e WiFi per la Pubblica Amministrazione

Sempre più amministrazioni pubbliche (comuni, scuole, biblioteche..) offrono ai propri cittadini e turisti un servizio di accesso ad Internet con una rete pubblica WiFi.

Le nuove esigenze legate alle reti WiFi sono varie, ma possono essere suddivise in due aree tematiche:

sicurezza

Sicurezza

La sicurezza è un elemento fondamentale per quanto riguarda le reti Wi-Fi della pubblica amministrazione. Questi sistemi devono garantire un alto livello di sicurezza per ogni singolo utente e per gli uffici della pubblica amministrazione. Per questo motivo è importante renderle sicure e a norma di legge, implementando sistemi di riconoscimento degli utenti e gestione degli accessi, che permettano di accedere rapidamente e tener traccia delle azioni svolte online.

funzionalità

Funzionalità

I cittadini e i dipendenti della pubblica amministrazione si aspettano di poter utilizzare con semplicità le reti Wi-Fi, affidandosi a una connessione stabile.  Il sistema deve essere personalizzabile con la quantità di banda e il tempo massimo di navigazione giornalieri in base anche a chi è l’utente che si sta connettendo, con quale dispositivo e con quale scopo (ad es. studente con il tablet per studiare o impiegato comunale con postazione fissa).

Una rete a misura di legge

Il documento “Misure minime di sicurezza ICT per le Pubbliche Amministrazioni, Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri  del 1 agosto 2015, fornisce alle pubbliche amministrazioni un riferimento pratico per valutare e migliorare il proprio livello di sicurezza informatica, al fine di contrastare le minacce più comuni e frequenti.

Le Misure minime di sicurezza informatica per le PA prevedono tre diversi livelli di attuazione:  il livello minimo stabilisce i criteri di base ai quali bisogna essere conformi, in termini tecnologici, organizzativi e procedurali. I livelli successivi prevedono strumenti di protezione più completi.  Le indicazioni contenute dovranno essere adottate dalle entro il 31 dicembre 2017.

Dal 31 dicembre inoltre saranno attivi i servizi legati alla Carta della cittadinanza digitale, ai quali i cittadini potranno accedere grazzie all’identità digitale (Spid). Oltre ad accedere ai servizi pubblici e inviare e ricevere comunicazioni e documenti per via digitale dalle pubbliche amministrazione, il Codice dell’amministrazione digitale prevede che quando un ufficio pubblico non utilizza la banda (rete internet), la debba rendere disponibile ai cittadini attraverso hotspot WiFi.
(“Carta della cittadinanza digitale” legge 7 agosto 2015, n. 124)

Tante esigenze, un unico partner

dadonetDadonet, partner MikroTik, collabora da anni con pubblica amministrazione, scuole ed enti. Grazie all’esperienza decennale e le competenze di tecnici certificati, offre soluzioni di networking, sicurezza e gestione degli utenti progettate in dettaglio per ogni particolare situazione.

In linea con le indicazioni del Ministero, abbiamo scelto di operare con software Open source e dispositivi hardware innovativi e a basso costo. L’Amministrazione non sarà legata a software proprietari oppure a licenze d’uso e installazione, ottenendo reti funzionanti, sicure e a norma di legge, a prezzi accessibili e con costi che non dipendono dal numero di utenti o di accessi.

Grazie ai nostri servizi sarà possibile tenere traccia di ogni utente che accede alla rete, gestendone i permessi e ponendo limiti ai contenuti accessibili, al tempo passato online e alla banda utilizzata. Autenticando ogni utente, sia da WiFi che da postazione fissa, potrai prevenire usi illeciti della rete.